NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itToronto

LUOGHI DI RITROVO QUARTIERI

I marmi di Carrara negli interni di The Well a Toronto

vista di Carrara

Toronto non smette mai di crescere e reinventarsi per meglio soddisfare le esigenze della sua multietnica popolazione. È in grado di coniugare confort, benessere, intrattenimento per cittadini, lavoratori e turisti di ogni età. Tutto questo sarà concentrato anche in The Well. Cos’è? Un nuovo quartiere a uso misto. Una struttura aperta, vivace, dal design dinamico e brillante con residenze, uffici, negozi, bar e ristoranti, spazi per l’intrattenimento e per eventi culturali. Sarà ultimato entro il 2021 e aperto a tutti gli effetti per il 2022. E all’interno ci sarà anche un po’ d’Italia. Sì, avete letto bene. Un’eccellenza del Made in Italy: i marmi di Carrara.

The Well, oltre 30.000 metri quadrati di “benessere”

Il nuovo centro polivalente di Toronto, The Well, si trova tra Wellington, Spadina e Front Street West. Negozi, uffici e residenze saranno unite in un nuovo spazio contemporaneo e sostenibile di oltre 30.000 metri quadrati. The Well è destinato a diventare il nuovo fulcro, centro d’incontro e aggregazione della città. C’è chi vivrà in un appartamento dotato di ogni confort. Chi farà shopping nei numerosi negozi tra boutique locali e catene internazionali. Chi vi farà una breve sosta per bere un caffè o mangiare un boccone durante la pausa pranzo in un ristorante gourmet.

The well The Buildings Offices
Immagine dal sito ufficiale TheWellToronto.com

C’è chi andrà a fare la spesa per casa. Chi, semplicemente, farà una passeggiata tra le stradine ben progettate e si siederà su panchine a chiacchierare con amici. Ci sarà anche chi andrà a lavorare nel suo nuovo ufficio ultra moderno di una piccola o grande impresa che sceglierà di trasferisti qui. E, magari, per sgranchirsi le gambe dopo una mattina seduto dietro una scrivania deciderà di andare a farsi una corsetta o un giro in bici nel vicino waterfront.

La costruzione

The Well nasce in quell’area di Toronto che un tempo ospitava una riserva militare che circonda Fort York e una struttura del XVII secolo. Il governo vendette i terreni dopo il 1812. Intorno al 1830 si costruì l’abbazia di Loretta utilizzata, poi, come scuola. Un’altra parte nel 1837 fu acquistata dalla Wellington Place, con l’idea di creare un grande viale alberato incluso tra due piazze. Nella fase di sviluppo industriale della città, magazzini sostituirono le residenze del quartiere e oggi caratterizzano il distretto di King-Spadina. Nel 1959 la casa editrice Telegram acquistò parte del sito e vi pose le sedi degli uffici di The Globe and Mail e la sua struttura di stampa. E su questo terreno oggi si sta costruendo The Well. Un progetto ricco e ambizioso. Scavi e puntellamenti sono stati ultimati, così come il getto di calcestruzzo al primo piano.

Marmi Di Carrara al the well

I marmi di Carrara negli interni di The Well

I lavori continueranno durante tutto l’anno con l’obiettivo di ultimare la struttura per il 2021 e renderla operativa e fruibile per l’anno seguente. E gli ideatori del progetto hanno voluto che all’interno di The Well ci fosse anche un po’ d’Italia. È stato scelto, infatti, il marmo di Carrara per ricoprire gli interni del grattacielo, ben 2.700 metri quadri, e i bagni degli appartamenti di lusso della torre di The Well. Ad aggiudicarsi l’appalto, l’azienda italiana Franchi Umberto Marmi S.p.A. che fornirà il più esclusivo dei marmi bianchi, il Calacatta, spesso 2 cm. Non è la prima volta che tale azienda si inserisce in progetti ambiziosi. I suoi marmi si trovano nella Tower One del World Trade Center di New York e negli interni di alcuni appartamenti dell’hotel Park Avenue, sempre nella Grande Mela. Un’ulteriore dimostrazione, dunque, di quanto il Made in Italy sia apprezzato e stimato nel mondo.

I marmi di Carrara negli interni di The Well a Toronto ultima modifica: 2020-07-31T09:03:14-04:00 da Serena Villella
To Top