ARTE CHIESE

St. Clare’s Church, una chiesa un po’ italiana a Toronto

St. Clare S Church Facciata Principale

St. Clare's Church- Facciata Principale

Sei anni fa St. Clare’s Roman Catholical Church, a nordest della città di Toronto, ha compiuto il suo centesimo anno. La Chiesa Cattolica è dedicata all’italiana Santa Chiara, seguace di San Francesco d’Assisi e patrona della televisione e delle telecomunicazioni. St. Clare’s Church è così una chiesa un po’ italiana a Toronto.

La volontà di creare una nuova parrocchia cattolica

La sua realizzazione fu fortemente voluta da un gruppo di cittadini del posto che, dopo un sondaggio porta a porta, inviò nel 1908 una lettera all’arcivescovo dell’epoca, monsignor Fergus McEvay, esprimendo la volontà e necessità di stabile una nuova parrocchia nell’Earlscourt District. A quel tempo l’Earlscourt District era un’area rurale e poco abitata. I pochi residenti, perlopiù immigrati Irlandesi, erano costretti a percorrere molti chilometri per poter pregare in una chiesa cattolica o ricevere un’educazione di stampo cattolico. Ma pian piano, con l’aumentare della popolazione, l’economia si sviluppò, il quartiere si riempì di nuove case e villette, e si capì che era arrivato il momento di dar vita a una nuova comunità parrocchiale. La prima parrocchia era formata da 33 famiglie cattoliche, le quali si impegnarono molto nella raccolta fondi per sostenere le spese della costruzione.

St. Clare's Church Interno ParticolareSt. Clare’s Church, un particolare dell’interno (foto dal web)

Nel giro di pochi anni, gli anni della Prima Guerra Mondiale, all’incrocio tra St. Clair Avenue West e l’attuale Westmount Avenue, venne costruita la chiesa, la casa del pastore e una piccola scuola di quattro stanze, ma fondamentale per garantire ai bambini un’educazione cattolica. La prima messa fu celebrata domenica 14 agosto 1910 nella cappella della scuola. I lavori furono definitivamente ultimati nel 1913 e la chiesa consacrata il 7 novembre 1915.

Una Chiesa un po’ italiana

Nel corso del tempo, e soprattutto dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, la popolazione aumentò e, di conseguenza, anche la parrocchia divenne più numerosa, soprattutto grazie alle ondate migratorie provenienti principalmente dall’Italia. La presenza di numerosi italiani sul territorio è stata il motivo principale che ha portato alla costituzione di un coro italiano che allieta messe anch’esse celebrate in italiano. Le messe vengono celebrate il sabato pomeriggio alle ore 17:00 e la domenica alle 9:00 e alle 12:00 in lingua inglese e alle 10:30 in lingua italiana.

St. Clare’s Church - esterno

St. Clare’s Church, facciata esterna

Un gioiello architettonico

Progettata e disegnata dall’architetto inglese Arthur W. Holmes, St. Clare’s Roman Catholic Church è uno dei più rilevanti gioielli architettonici del quartiere. Costruita in stile Rinascimentale, è stata inserita nel 1992 nel City of Toronto’s Inventory of Heritage Properties. L’edificio simmetrico ha una pianta a croce, portali arrotondati ed elementi di design romanico che predominano in tutta la chiesa. Spettacolari sono le vetrate colorate in diversi stili. In due di loro, che danno sull’altare maggiore e sull’entrata principale, è raffigurata Santa Chiara,  mentre l’ampia vetrata nella lanterna, al livello superiore, è dedicata alla memoria dei pastori e dei parrocchiani. Le vetrate più piccole nel livello inferiore sono, invece, raffigurazioni dei misteri del Santo Rosario. Gli altari sono scolpiti in quercia: quelli laterali sono dedicati rispettivamente a Maria e a San Giuseppe. Sull’altare maggiore sono collocate le statue di San Francesco d’Assisi, Santa Chiara e San Patrizio.

St. Clare's Church - Navata

St. Clare’s Church – interno (foto dal web)

I Restauri

Nel corso del tempo, la chiesa ha subito importanti trasformazioni e restauri, sebbene molto è rimasto intatto e originale. I confessionali di quercia alle due estremità del transetto, con tende di velluto rosso, sono ancora originali mentre, in conformità con i cambiamenti del Vaticano II, negli anni ’80 furono installati un nuovo altare e leggio in marmo. Nelle due alcove laterali si trovano la cappella del Sacro Cuore e la cappella del Crocifisso. Per il 75° anniversario della chiesa, sullo sfondo dell’area battesimale, è stato inserito un dipinto a olio rappresentante il Battesimo di Cristo. Le pareti e il soffitto all’inizio erano dipinti con disegni molto dettagliati arricchiti in oro e colori vibranti, i quali furono successivamente ridipinti, restaurati e molti di loro rimossi.

I suoi 100 anni

Sul finire del XX secolo, la chiesa subì un importante restauro, grazie alle generose donazioni della comunità parrocchiale. Gli affreschi sono stati riportati al loro antico splendore, il magnifico dipinto a olio della Crocifissione di Guido Nincheri è stato riportato sopra l’altare. In occasione del centesimo anniversario, celebrato l’11 agosto 2013, una nuova statua è stata aggiunta all’arredamento della chiesa: una statua in legno a grandezza naturale di Santa Chiara, realizzata dall’artista italo-canadese Antonio Caruso.

St. Clare’s Church, una chiesa un po’ italiana a Toronto ultima modifica: 2019-01-23T15:00:48+00:00 da Serena Villella

Commenti

To Top