NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itToronto

NEWS SPORT

I Toronto Raptors campioni NBA per la prima volta nella storia

Toronto Raptors Campioni Dell'nba

E alla fine i Toronto Raptors sono riusciti a scrivere la storia. Dopo due titoli consecutivi, infatti, i Golden State Warriors hanno dovuto inchinarsi allo strapotere di Leonard e compagni, che vincono la serie per 4-2 portando l’anello in Canada per la prima volta nella storia ed entrando nell’Olimpo del basket nordamericano.

Lo strapotere dei Toronto Raptors

C’è stato ieri sera l’atto conclusivo che ha sancito la vittoria dell’NBA dei Toronto Raptors dopo il 114-110 inflitto in gara sei nella tana di Golden State. Titolo che porta la firma a caratteri cubitali di Kawhi Leonard che, grazie ai 28.5 punti di media nei playoff, ha dato un contributo essenziale al trionfo canadese. Al primo anno coi Raptors, infatti, Leonard è stato capace di trasmettere la sua fame e la sua grande tranquillità ai compagni, riuscendo a rendere possibile qualcosa che pareva impensabile. Attorno a lui Leonard non aveva grandissimi fenomeni, ma tutti giocatori capaci di seguire il suo esempio e fare gruppo per ottenere il grande risultato. A partire da Pascal Siakam, esploso quest’anno e decisivo nei play off, per poi passare a Kyle Lowri, che si è ripreso alla grande dalle ultime annate deludenti e i due spagnoli Marc Gasol e Serge Ibaka.

Kawhi Leonard Dei Toronto Raptors
Kawhi Leonard, leader assoluto dei Toronto Raptors. Fonte: NBA Passion

Davanti a un gruppo di uomini davvero affamati poco hanno potuto i Warriors. Oltre alla superiorità avversaria, inoltre, la squadra di Oakland ha dovuto patire due gravi infortuni negli ultimi due match. Il primo ad alzare bandiera bianca è stato Kevin Durant, vittima di un infortunio al tendine d’Achille. Nella partita conclusiva, invece, c’è stato il grave infortunio di Klay Thompson. Il giocatore di Golden State, dopo una torsione innaturale del ginocchio sinistro in seguito ad una caduta, ha riportato la rottura del legamento crociato. Niente ha potuto nemmeno Steph Curry, stella dei Warriors, comunque tra i protagonisti delle finals.

Fame, talento e un pizzico di fortuna

Pensare che i Toronto Raptors non avevano nemmeno vinto la Eastern Conference. Ad arrivare primi, infatti, sono stati i Milwaukee Bucks, con i canadesi a ruota. Ma questi ultimi hanno regalato dei playoff in crescendo eliminando prima gli Orlando Magic, poi i Sixers e, infine, proprio i Bucks dopo un parziale di 0-2 che avrebbe demoralizzato qualunque team della lega. E anche queste finals hanno visto un gruppo di cannibali, capace di dominare quattro volte su sei una squadra che deteneva il titolo da due anni. E anche gara sei ha dimostrato il grande cuore di Leonard e Compagni, aiutato da quel pizzico di fortuna che non guasta mai.

Toronto Raptors - Infortunio Di Klay Thompson
L’infortunio di Klay Thompson ha indirizzato la partita, che in quel momento era 83-80 per i Warriors, verso Toronto Fonte: Flipboard

Dopo un inizio portentoso dei Raptors, i Warriors sembravano aver preso in mano il match. L’infortunio di Klay Thompson, autore di trenta punti nel match, ha però cambiato la partita. Nonostante il duro colpo, Golden State prova comunque a portare le finals a gara sette. Le giocate di Leonard e Siakam e le triple in serie di Fred VanVleet, però, mettono il punto esclamativo sulla stagione cestistica nordamericana. Con uno storico anatroccolo che diventa improvvisamente il più bel cigno della competizione.

I Toronto Raptors campioni NBA per la prima volta nella storia ultima modifica: 2019-06-14T09:00:36-04:00 da Luigi Bove
To Top