PARCHI

Yorkville, centro economico e commerciale di Toronto

Yorkville

Il quartiere di Yorkville appare oggi come centro dello shopping e vero e proprio punto di riferimento dell’economia di Toronto. La sua storia, tuttavia, ci racconta un villaggio residenziale fondato dal proprietario di un birrificio e dallo sceriffo di Rosedale che, una volta cresciuto, è stato annesso alla città canadese.

Da sobborgo residenziale…

Yorkville, infatti, fu fondata da Joseph Bloore, imprenditore del settore della birra, e da William Botsford Jarvis, che era lo sceriffo del distretto da cui proveniva, Rosedale. L’intento dei due era di dare vita ad un quartiere residenziale, in cui si respirasse un’aria meno inquinata da quella di città. Il villaggio crebbe rapidamente nei primi anni e ben presto l’annessione alla città di Toronto diventò obbligatoria per la necessità di fornire un numero di servizi ai cittadini che una realtà così piccola non poteva assicurare. Così il sobborgo di Yorkville passò ad essere Villaggio di Yorkville già dopo cinquanta anni dalla sua nascita.

Cartolina Di Yorkville

Un disegno del quartiere di Yorkville, con i suoi negozi sorti nelle vecchie residenze vittoriane. Fonte: David Crighton

Per molti anni, comunque, il carattere fortemente residenziale non mutò in questo quartiere e il colpo d’occhio su Yorkville offriva un panorama di case in stile vittoriano e pittoreschi giardini, sopravvissuti fino al secolo scorso. Nel 1923 si aprì anche il il Toronto Hebrew Maternity and Convalescent Hospital, poi diventato Mount Sinai Hospital. Negli anni sessanta Yorkville divenne il centro culturale bohémien di Toronto. Molti personaggi del mondo letterario o musicale, come Joni Mitchell e Neil Young, hanno trovato nella capitale canadese del movimento hippie il terreno fertile dove lasciar germogliare il loro talento. Dopo la costruzione della metro di Bloor-Danforth il valore degli immobili è salito a dismisura. Il costo delle residenze diventò accessibile soltanto ai grandi marchi della moda, della ristorazione e alle gallerie d’arte. 

…a centro economico della città

Yorkville, infatti, si presenta oggi come centro esclusivo dello shopping di alto profilo. Inoltre, il quartiere è anche il punto focale della vita economica di Toronto, con ristoranti, bar, alberghi e gallerie d’arte. Qui è sorto, infatti, anche il primo hotel a cinque stelle del Canada. Molte le sono le grandi aziende, inoltre, che hanno scelto Yorkville come loro sede (IBM Canada, Canada Post, Paramount Pictures e Twentieth Century Fox Film Corporation su tutte. 

scorcio del Village of Yorkville Park

Uno scorcio del Village of Yorkville Park. Fonte: Minto

Nel quartiere, inoltre, è presente il Village of Yorkville Park, una serie di giardini tra Cumberland Street e Bellair Street. Fu realizzato da due studi di architettura (Oleson Worland Architects e Martha Schwartz / Ken Smith / David Meyer Landscape Architects) per celebrare la biodiversità del panorama paesaggistico del canada. Il parco, che riesce sapientemente ad abbinare il verde presente ad alcune originali soluzioni architettoniche. La bellezza del sito è stata riconosciuta con la vittoria dell’American Society of Landscape Architects Award, dell’l’International Downtown’s Association of Merit e del City of Toronto Urban Design Award of Excellence, tutti e tre nel 1997. L’American Society ha conferito anche il premio di eccellenza nella categoria Landmark dopo dei lavori di restauro. I tre giardini del parco prendono il nome dai politici locali Frank Stollery e Jesse Ketchum e, in ultimo, quello di Piazza del Municipio. 

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

Yorkville, centro economico e commerciale di Toronto ultima modifica: 2019-03-26T09:00:50-04:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top