NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itToronto

CURIOSITA' LO SAPEVI CHE

April Fools’ day o Pesce d’Aprile: è tempo di scherzi!

Fools april

Pesce d’Aprile” o “April Fools’ day”? È uguale! Il 1° Aprile è conosciuto in tutto il mondo come la giornata per antonomasia dedicata agli scherzi. Ma perché? E perché il simbolo del pesce? Scopriamo insieme storia e curiosità sul giorno più burlone dell’anno.

Storia e curiosità del Pesce d’Aprile

Esistono diverse teorie sull’origine dell’usanza di fare gli scherzi nel primo giorno di aprile. La più accreditata si trova nella Francia del XVI secolo. Il calendario prevedeva i festeggiamenti per il nuovo anno tra il 25 marzo e il 1° Aprile e, ovviamente, non mancavano banchetti, brindisi e celebrazioni di ogni tipo. Con l’avvento del calendario gregoriano, però, dal 1582 l’inizio dell’anno venne fissato al 1° gennaio. Ma vuoi per ignoranza o per amore della tradizione, non tutti compresero la novità e c’era chi continuava a festeggiare il 1° di Aprile. Questi erano presi in giro e additati come Sciocchi di Aprile, da qui il nome inglese della ricorrenza, April Fools’ Day. E perché il pesce?

April day: pesce d'aprile
Happy April Fool’s Day!

È bene precisare che la ricorrenza è legata con l’immagine del pesce solo in Italia e in Francia. E molto probabilmente deriva dal voler comparare l’innocenza di chi crede allo scherzo con l’ingenuità con cui il pesce abbocca all’amo. Un’altra spiegazione risale al tempo di Cleopatra e allo scherzo da lei tramato nei confronti di Marco Antonio. Quest’ultimo, durante una gara di pesca, per non correre il rischio di essere sconfitto, aveva ordinato a uno schiavo di attaccare di nascosto le prede all’amo. Ma la Regina d’Egitto ne venne a conoscenza e fece legare all’amo un enorme pesce rivestito di pelle di coccodrillo. Una bella sorpresa per Marco Antonio! Infine, per alcuni l’espressione celebre “Pesce d’Aprile” si rifà all’uscita del Sole dalla Costellazione dei Pesci, la quale segna l’inizio della primavera.

Pesci….famosi!

Impossibile non cascarci! Il primo aprile del 2006 Wikipedia Italia annunciò la sua chiusura a causa di una richiesta esplicita di una persona. Nel 2007 Google annunciò, attraverso il lancio dell’app Tisp, il collegamento gratuito a una nuova rete internet. Quest’ultima si poteva ottenere acquistando un kit comprensivo di un modem e di  un cavetto da inserire nel WC di casa. La rete…fognaria! E ancora…nel 1957 la BBC manda in onda un servizio sulla coltivazione di spaghetti in Svizzera. Inutile dirvi che molti spettatori hanno telefonato per acquistarli! Nel 1998 fu presa di mira la matematica. In accordo con l’associazione “New Mexicans for science and reason“, lo Stato dell’Alabama annunciava che il valore della costante Pi Greco passava da 3,14159 a 3.0. Un numero tondo, il numero biblico perfetto.

April Fools Day

E se quest’anno la quarantena ci impedisce di architettare lo scherzo perfetto, rivolgetevi alla rete. Diverse sono le iniziative online per vivere una giornata all’insegna dello scherzo. Replay Storytelling, ad esempio, presenta APRIL FOOLS – aspettati storie vere di trucchi, scherzi e sorprese di ogni tipo! Oppure che ne dite di preparare dei cupcake che sembrano cibo cinese con glassa, spruzzi e caramelle? In alternativa, unisciti a Sister District Greater Chicago per un cocktail virtuale e un party d’azione per il primo di aprile! Insomma, non resterete delusi!

April Fools’ day o Pesce d’Aprile: è tempo di scherzi! ultima modifica: 2020-03-31T03:44:58-04:00 da Mariateresa Marotta
To Top